Febbraio 2013: Concerto, video e spettacolo per bambini


Febbraio 2013: Concerto, video e spettacolo per bambini

Vi proponiamo di seguito il materiale stampa, le recensioni e le immagini delle celebrazioni in memoria di Romano Gandolfi denominate “Febbraio per Romano”. Il Maestro di Coro è infatti venuto a mancare nel febbraio 2006, ogni anno viene ricordato con spettacoli, appuntamenti culturali e di formazione oltre alle altre attività dell’associazione Favorita del Re.

 

L’angiol di Dio in suol Natal

Concerto 17 febbraio 2013 – Centro Civico Medesano ore 17.30

 

Nell’impegno assunto dall’Associazione Favorita del Re – Centro Studi Romano Gandolfi di tenere viva e presente la figura del Maestro – di cui il prossimo 18 febbraio ricorrerà il 7° anno dalla scomparsa – l’annuale rassegna “Febbraio per Romano”, realizzata con il patrocinio di UPI, Teatro Regio di Parma, Comune di Medesano,  e con il sostegno di Chiesi Farmaceutici, La Duchessa, Ottica Zambrelli, Euroauto Medesano, Sigma Medesano, Vittoria Assicurazioni Fornovo Taro, Pacini Marmi Fornovo Taro,  presenta i tre appuntamenti dell’edizione 2013.

Prima parte: Tra i luoghi del cuore, frammenti dell’anima musicale di Giuseppe Verdi, video di Alessandra Toscani.

Seconda parte: Concerto. Musiche di Franz Schubert.

pianoforte Patrizia Mascali; violoncello Stefano Musini; voce recitante Nicola Contini

Ingresso libero

Schubert rappresentò pure un compositore particolarmente amato nella direzione del Maestro Gandolfi e nella sua produzione discografica (1993 e 1994). La recensione di un suo concerto, riportò: “Ha voluto mostrarsi direttore completo, alla viennese, il parmigiano Gandolfi…  Ha dato lettura leggera e drammatica, raffinata di reminiscenze o assonanze; contemplativa…”.

A ingresso libero, in programma domenica 17 febbraio 2013, ore 17,30, al Centro Civico di Medesano, brani di Franz Schubert – pianoforte Patrizia Mascali, violoncello Stefano Musini, voce recitante Nicola Contini -, preceduti dalla proiezione del video di Alessandra Toscani  L’ANGIOL DI DIO IN SUOLO NATAL. Tra i luoghi del cuore, frammenti dell’anima musicale di Giuseppe Verdi.

SCHUBERT, AUTORE PREDILETTO

Stanchen, Die Nachthelle, Nachtgesang im Walde, Myriams Siegeslied, furono pagine dirette spesso dal Maestro Gandolfi. Egli parlava di Schubert con un “riguardo” speciale, mettendosi la mano sul cuore. Per Koch Discover International, dirigendo i Virtuosi di Praga e il Prague Chamber Choir, di Schubert incise nel 1993 la Sinfonia n. 5 e la Messa in sol maggiore; nel 1995 uscì un altro cd, con la Messa n. 2 in sol maggiore, la Messa n. 4 in do maggiore, la Messa n. 3 in si bemolle.

“Praga celestiale con Gandolfi”: così titolò, Franca Cella, l’articolo per il Corriere della Sera del 23 ottobre 1993, recensendo: “Non erano tutti usciti di casa per una serata di musica in preghiera, gli abbonati…. Ma era tale la convinzione, e la naturalezza, del Coro e Orchestra da Camera di Praga, che ben presto si è creata l’atmosfera delle chiese… ha voluto mostrarsi direttore completo, alla viennese, il parmigiano Gandolfi, e ha messo in programma la Sinfonia numero 5: ne ha dato lettura leggera e drammatica, raffinata di reminiscenze o assonanze; contemplativa…”.

Di Schubert, sempre attuale, sorprendente per la varietà dei linguaggi musicali prodotti, viene offerta una proposta nuova. L’idea originale, reinterpretata, è resa più fruibile e forse più comprensibile: una selezione di Lieder – concepiti per voce e pianoforte – sono “cantati” dal violoncello; i testi, tradotti dal tedesco in italiano, recitati. Solo la parte del pianoforte – e qui è il pianoforte appartenuto al Maestro Romano Gandolfi, ad essere suonato -, non subisce cambiamenti. Un’idea nata dall’esigenza di trasmettere incanto trasformando una realtà musicale in teatrale.

I testi sono stati scelti dagli Artisti esecutori, come messaggio di affetto al Maestro: così concludendo con “Alla Musica”.

 

L’ANGIOL DI DIO IN SUOLO NATAL

Il video dal titolo “L’angiol di Dio in suolo natal. Tra i luoghi del cuore, frammenti dell’anima musicale di Giuseppe Verdi” è stato codificato in un genere nuovo, e denominato “ bioiconografia musicale”: un racconto visivo e sonoro fatto solo di immagini d’arte e natura, musica e parole scritte dal Compositore o dalla moglie Giuseppina Strepponi. Tale progetto ha permesso di realizzare una sintesi di concetti e valori legati al tema del “SACRUM” emersi durante la ricerca, che vengono offerti al partecipante in una forma emozionale e suggestiva in senso meditativo.

La proiezione, guidata da narrazioni relative ad episodi biografici che vengono esplicitati nel mentre scorrono immagini e si ascolta la musica, permette così di “apprendere” ciò che è molto al di fuori dal concetto teatrale comunemente conosciuto della musica di Verdi ed appartenente alle notizie biografiche più divulgate.

ROMANO GANDOLFI: una scelta interpretativa

Nel filmato, tra i brani inseriti, la Sinfonia da La Forza del Destino e il Sanctus da la Messa di Requiem sono diretti dal M° Gandolfi. La scelta è stata motivata dalla visione del sacro che Gandolfi ha visto in Verdi, e che lo ha portato ad interpretare in modo intimo ed accorato la dimensione profonda del sentire dell’anima, presente nella musica del Compositore .

In questa occasione dedicata all’artista di Medesano che ha vissuto il fare musica quale espressione spirituale della verità dell’uomo, il momento Verdiano diventa un suggello ed un suggerimento a chi ascolta, a lasciarsi trasportare nel sentimento autentico dell’arte.

Alessandra Toscani

 

 

Classica for Dummies (Woom! Woom! Woom! 2), spettacolo per le scuole

Concerto 18 febbraio 2013 – Teatro Baratta Medesano ore 10

 

di e con: Luca Domenicali,  Danilo Maggio.  MICROBAND.

 Spettacolo  riservato ad alunni dell’Istituto Comprensivo di Medesano

 

Era desiderio del Maestro Gandolfi, dedicarsi alle giovani generazioni a tempo pieno. Agli alunni delle scuole è perciò dedicato l’ultimo appuntamento in cartellone. I piccoli spettatori dell’Istituto Comprensivo di Medesano, che già hanno conosciuto “il maestro Romano” in una precedente iniziativa, entusiasmandosi per la sua personalità, scoprendo e amando il mondo della musica anche grazie a lui, si divertiranno al Teatro Baratta di Medesano con la Microband di Luca Domenicali e Danilo Maggio,  nello spettacolo CLASSICA FOR DUMMIES (woom!woom!woom! 2).

Inserisci il tuo COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*